Addio allo scrittore tedesco Günter Grass

Ci ha lasciati lo scrittore tedesco Günter Grass, morto oggi a Lubeck, nel nord della Germania. La notizia è stata annunciata dalla casa editrice Steidl. Günter Grass aveva 87 anni enel 1999 aveva vinto il Premio Nobel per la Letteratura.

Grass raggiunse la notorietà letteraria con Il tamburo di latta, romanzo pubblicato nel 1959 e primo della Trilogia di Danzica, che comprende anche Gatto e Topo e Anni di CaniIl tamburo di Latta racconta la storia di Oskar Matzerah, che decide di raccontare la storia della sua vita e della sua famiglia, accompagnandosi con il suono del suo tamburo di latta, le cui vicende si intrecciano con gli eventi storici accaduti in Polonia dai primi anni del Novecento fino al secondo Dopoguerra.

Durante la sua carriera, oltre alle poesie e ai romanzi, Grass si dedicò anche alla scrittura di testi teatrali e saggi: tra questi ultimi è celebre Deutscher Lastenausgleich del 1990 tradotto in italiano come Discorso di un senza patria in cui ha preso posizione contro un affrettato processo di riunificazione fra le due Germanie.

È stato uno dei più alti rappresentanti della letteratura del secondo Dopoguerra, coscienza critica della cultura tedesca sullo sfondo della contraddittoria rinascita democratica del 1949. Nato nel 1927 a Danzica – che oggi fa parte della Polonia, ma in quegli anni era “Città Libera” – Günter Grass esordì in campo letterario a 29 anni con la raccolta di liriche Die Vorzüge der Windhühner.

Cominciò con l’attività pubblica aderendo al Gruppo 47, il movimento culturale, oltre che club letterario nato a Monaco di Baviera e che contribuì a risvegliare la cultura europea ormai dimenticata e repressa dall’intervento nazista.

Poco più di un anno fa, Grass aveva dichiarato in un’intervista di voler smettere con la scrittura, anche per gli acciacchi dovuti all’età: «Ho ormai ottantasei anni. Non credo che ci riuscirò a scrivere ancora un romanzo». Il suo ultimo romanzo tradotto in italiano è Il passo del gambero, del 2002.

Nel 2006 fece scalpore la confessione contenuta nell’autobiografia Beim Häuten der Zwiebel, in cui dichiarava di aver militato come volontario in una divisione dell’esercito tedescoalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Fino a quel momento, le simpatie politiche dello scrittore erano note: di sinistra, a favore del Partito Socialdemocratico, ma la notizia creò sorpresa e sdegno.

Grass lo considerò un errore di gioventù, e la sua giustificazione fu che quello rappresentava l’unico modo, all’epoca, di andare via dalla famiglia: lo spiegò nella raccolta di poesie e disegni Dummer August (2007).

Addio allo scrittore tedesco Günter Grassultima modifica: 2015-05-23T19:51:19+02:00da labuh
Reposta per primo quest’articolo

About

Lascia un commento